Vorrei ma…non posso (non c’ho il tempo)

Ci scrive Paola da Trieste.

Ieri sono uscita con un amica con figlio unico.
Al punto di ritrovo mi aspetta fuori dalla macchina insieme al bimbo (11mesi più dei miei) e penso -Cavolo i miei non li sgancio dai seggiolini manco morta finché non arriviamo!-
Alle 11h tira fuori vassoietto con frutta fresca già tagliata… io allungo ai miei due succhi del super.
Alle 12h i miei chiedono da bere -Ragazzi fra mezzora si mangia abbiate pazienza.-

Lei arriva con acqua e bicchieri per tutti.
A pranzo mentre verso l’acqua e lancio pane e grissini ai miei gremlins lei fa rispedire l’acqua indietro perché troppo fredda.
Ordino una pasta in bianco e altro pane per i bimbi, lei dei piatti che contengono tutto il fabbisogno del figlio (carboidrati, proteine e verdura).
I gremlins hanno finito, innesto la 5°, lei mi propone un altro quartino di vino… mi affido a “san giovese” e accetto.
Usciamo dal ristorante i miei corrono al trampolino lei ferma suo figlio perché -Non puoi saltare hai appena mangiato!-.
A merenda gli compro il gelato, suo figlio come dolce è ben felice di mangiare grancereale spezzettato dentro alla mousse di frutta.
Suo figlio chiede al padre come sta andando in regata, il tipo di vento e quanti nodi ci sono… Peri miei il termine barca indica dal gommone alla portaerei.
Mi son sentita un genitore di cacca, non penso alla temperatura dell’acqua o alla percentuale di zuccheri, ma solo che mangino.
Non penso al loro ricco vocabolario ma solo che parlino (uno dei due fa logopedia).
Mi chiedo se avessi avuto un figlio solo sarei stata più attenta e premurosa? Vorrei illudermi sarebbe stato così ma temo di essere un inguaribile “caxxona”.

 

Cara la nostra Paola. Chi più di Noi, genitori di gemelli, può comprenderti a pieno. Siamo felici del tuo post, che quanto più verosimile alla nostra realtà si avvicina. D’altronde si sa, con Uno? Che ce vò!

 

Se anche voi, come Paola, non state li a scegliere la qualità dell’acqua, se preparare una fantastica macedonia diventa un’impresa, vi rimandiamo alla nostra pagina dei post.

Se invece siete delle professioniste nella preparazione di manicaretti e di decoupage infantile, vi rimandiamo ugualmente alla nostra pagina dei post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *