Terzo figlio post gemelle!

Ci scrive Celeste dalla Puglia.

POST SFOGO: mi rivolgo fondamentalmente ai gemellitori con terzo figlio post gemelli.

Da quando ho scoperto della nuova gravidanza mi sento perennemente in osservazione.

Mi sembra di essere tornata a quando aspettavo le bambine, quando la frase più consona era -Poverina DUE!- anziché -Tanti auguri!- o -Congratulazioni!-

Non che me ne freghi o me ne sia mai gravata di ciò che pensano o dicano gli altri. Le bambine sono arrivate in modo travagliato, sofferto e Dio solo sa la gioia di averne due in pancia! Avevo paura è sicuramente tante frasi e cose dette non mi aiutavano… adesso… adesso aspetto una nuova bimba , arrivata miracolosamente in maniera naturale. Dovrei essere felicissima e invece da quando la aspetto non mi sono sentita dire altro che:

-Non vorrei essere nei tuoi panni!-

-Poverina!-

-Ma ci metti coscienza nel fare le cose!?-

-Che coraggio!-  E via discorrendo.

Mi sono vergognata anche di questa gravidanza quasi fosse una colpa perché già con due figlie. Ma poi mi sono detta cavolo, Dio mi ha fatto un dono perché devo prenderla così? I miei equilibri si destabilizzeranno nuovamente ma ne troverò altri quindi FORZA E CORAGGIO!
Ma quando mi ripetono quelle frasi e quasi mi compatiscono mi sento trascinare nel baratro!

Il momento del parto si avvicina e sentirsi dire certe cose non fa bene.

Ho tanta paura di non farcela e anziché sentire sostegno mi sento dire certe cose che butterebbero sotto anche Wonder Woman secondo me!

Penso che la delicatezza tra noi donne tante volte non esista. Mi verrebbe da rispondere:

-Ma devi crescermeli tu sti figli che ti senti tanto sollevata a non essere nei miei panni?-
Scusate lo sfogo chilometrico.. Mancano 50 gg al parto..sto cercando di metabolizzare quanto più possibile tutto.

Mi sono inventata mamma una volta, posso farlo di nuovo no?

Buonanotte a tutto il gruppone 💗👭👶🏻

Anche se ci sembra incredibile, chiunque si fosse ritrovata a vivere un’esperienza simile, ce lo potrà scrivere nella nostra pagina dei post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *